Cinque giocatori che hanno vinto ai casinò

Ogni tanto , ci sono alcune persone molto intelligenti e di talento che cercano di battere i casinò e alcuni di loro ci riescono anche, almeno per un po'. Ci sono innumerevoli storie di come le persone hanno ingannato il sistema e sono andate via con tonnellate di denaro in contante. Abbiamo trovato cinque giocatori che hanno usato tecniche molto diverse per arricchirsi a scapito dei casinò.

Incredibile abilità

Nome: Dominic LoRiggio
I casinò che era solito battere: praticamente tutti i principali casinò negli Stati Uniti e in Europa
Metodo: tiro controllato

Conosciuto come "L'uomo dal braccio d'oro" o "il Dominatore" LoRiggio Dominic è un professionista nella tecnica delle scommesse che è considerata puramente nonsense: un tiro controllato ai tavoli dei dadi. L'uomo ha trascorso anni di pratica e migliaia di ore per ottenere i risultati che lo hanno fatto vincere. Alla domanda circa la sua tecnica, LoRiggio ha detto che la chiave è quello di mettere i dadi in mano un certo modo, stringerli e farli atterrare dolcemente sul tavolo.

Il dominatore ha collaborato con altri "controllori di tiri" e ha iniziato la sua carriera professionale dei dadi a Las Vegas Strip. Il team "Rosebud" ha vagato per i casinò per anni fino a che LoRiggio lasciò, rendendosi conto che poteva fare più soldi per conto proprio.  Ha trovato un nuovo partner nel leggendario giocatore d'azzardo e sceneggiatore Frank Scoblete ed i due hanno affermato di aver fatto decine di migliaia di dollari, utilizzando la sua tecnica del tiro controllato. Anche se gli esperti ritengono che sia impossibile controllare i dadi, LoRiggio ha dimostrato ripetutamente che si sbagliavano ma i dettagli sulla sua tecnica ha continuato a mantenerla segreta.

Gioco di prestigio

Nome: Ida Summers
I casinò che era solito battere: i classici casinò di Las Vegas
Metodo: nascondere e inserire le carte

Ida Summers aveva tutto ciò che una femme fatale aveva bisogno per avere successo: buoni sguardi e mani veloci. Negli anni '60 e '70 , durante un periodo in cui nessuno osava accusare una donna di barare (soprattutto perché nessuno credeva che avessero la capacità o il coraggio di farlo), Summers è diventata una dei più famosi artisti dei giochi di prestigio di maggior successo presso i tavoli di blackjack a Las Vegas. La piccola e attraente donna (Ida Summers era alta un metro e sessanta e presava 45 kg) era un esperta nelle tecniche di nascondere le carte e ha persino iniziato a inserire le carte, ponendo mazzi di carte precedentemente sistemate e giocando con queste. Non dimentichiamo che erano gli anni '60 e '70, quando praticamente ogni casinò aveva forti legami con la mafia ed era più probabile che gli imbroglioni apparivano ritrovati morti nel deserto piuttosto che buttati fuori da un casinò. Ida Summers è stata fortunata, non è stata raggiunta dalla mafia, ma alla fine degli anni '70 dall'FBI. Non si sa quanti soldi Summers abbia fatto con il suo imbroglio, ma lei è ancora considerata una delle frodi di maggior successo nella storia dei casinò.

 

Fortuna misteriosa – o strategia: Charlie Wells

Nome: Charlie Wells
I casinò che era solito battere: Monte Carlo Casino
Metodo: sconosciuto

La costa mediterranea è sempre stata la patria di grandi casinò e ispirazione per chi la visita. Dal 1891 e gli anni successivi, grandi cose potrevano essere conseguite nei casinò di Francia e Monaco - almeno da una persona. Charlie Wells, un noto imbroglione, ha fatto il suo cammino verso Monte Carlo con 4000£ in tasca; soldi che ha truffato da ingenui investitori. Wells è arrivato in città, si sedette al tavolo della roulette europea di fama mondiale nel bel mezzo del Casinò di Monte Carlo e non si fermò fino a undici ore più tardi. Ormai aveva vinto dodici volte il denaro disponibile al tavolo prendendo più di un milione di franchi - che oggi sarebbero 15 milioni di dollari. Wells ha costantemente giocato e vinto. I rapporti variano, ma una volta ha vinto tra le 20 e le 25 volte in 30 partite consecutive.


Tutti erano sicuri che Wells stesse imbrogliando, ma anche un investigatore privato ingaggiato dal casinò non riusciva a trovare alcuna prova di frode o di truffa quando Wells tornò e ripeté la sua impresa. Lo stesso Charlie Wells ha detto al mondo che aveva avuto due splendide sequenze di buona fortuna, ma molti esperti credono che abbia giocato un sistema, probabilmente una versione modificata del Martingale o una variazione del D'Alembert. Tuttavia, anche con questi sistemi, una striscia vincente come questa è una fortuna incredibile.

 

Contatore di carte

Nome: Edward Thorp
I casinò che era solito battere: i casinò in tutto il mondo
Metodo: contatore di carte

Non abbiamo bisogno di dirti molto su Edward Thorp, il padre del conteggio delle carte, vero? Era il professore di matematica che ha inventato il conteggio delle carte e ha beneficiato molto da questo. Negli anni '60 è stato presentato al blackjack da un amico e si interessò ai sistemi matematici fondamentali. Eseguiva simulazioni al computer di miliardi di mani di blackjack e alla fine si avvicinò con un sistema di conteggio delle carte. Ma non era abbastanza per lui, voleva raccogliere ciò che aveva seminato. Così ha fondato il famoso team del MIT che ha vinto forse milioni negli anni successivi. In una buona serata, Thorp da solo avrebbe potuto facilmente guadagnare 70.000$.

I casinò sono stati perplessi, alcuni semplicemente lo pregarono di lasciare, perché stava vincendo troppo e non si sapeva perché. Thorp ha letteralmente scritto il libro sul conteggio delle carte, intitolato "Beat the Dealer",  e dopo la sua carriera come giocatore è diventato un manager di sicurezza e di fondi di copertura. Fu uno dei primi sette giocatori ad entrare nella hall of fame del Blackjack.

 

Falsificazione

Nome: Louis “The Coin” Colavecchio
I casinò che era solito battere: innumerevoli casinò negli Stati Uniti
Metodo: falsificazione dei gettoni

Alla fine degli anni novanta Colavecchio Louis, conosciuto anche come "The Coin", si è dedicato ad imbrogliare i casinò negli Stati Uniti per un importo compreso tra i 500.000$ e i 1000.000$. Non era  un vero giocatore d'azzardo, Colavecchio era un maestro della falsificazione. Ha contraffatto i token utilizzati per le slot machine - e pensava in grande. Ha raccolto i metalli necessari (rame, nichel, zinco, ecc.), ha acquistato laser tagliatori e anche importato una pressa da 150 tonnellate dall'Italia. Quando "The Coi " è stato arrestato la polizia ha dovuto affittare due unità di memoria per archiviare tutte le prove e il bottino che è stato raccolto da Cloavecchio. I suoi falsi documenti erano così perfetti che molti esperti di casinò insistevano che fossero reali. Dal momento che molti casinò non volevano ripetere un falso così perfetto, non si sa se Colavecchio abbia vinto molti più soldi di quelli per cui è stato citato in giudizio. Ha anche ottenuto un patteggiamento - ha spiegato come funzionava il suo funzionamento e ha ricevuto una condanna minore. Purtroppo dobbiamo ammettere che alcuni reati si pagano.

Cosa ne pensi di queste storie? Conosci qualche giocatore che ha battuto i casinò ? Lascia un commento!

X

Dear Visitors,

Casino Tropez does not accept players from your region.

Please contact our customer service team at support [at] casinotropez [dot] com for more information.

 

Best regards,

Casino Tropez